Focemicina: scopri il passato

Un viaggio nel passato per far rivivere i ruderi dei Porti di Claudio e di Traiano.

Navigando tra le pagine potrete scoprire i luoghi abitati dai nostri antenati attraverso la ricostruzione virtuale di Portus

Nelle Cronache di Portus potrai rivivere il quotidiano di chi 2000 anni fà abitava il territorio.

Attraverso piccoli dettagli lasciati tra le rovine rimaste a Fiumicino, possiamo capire molto di questa civiltà e comprendere il nostro presente. Buon viaggio!

Fiumicino: vivi il presente

Una finestra interattiva aperta su Fiumicino per conoscere nel dettaglio le risorse di questo territorio.

Scavi e Ricerche

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Scavi e Ricerche nel Territorio:

Sezione dedicata alla presentazione dei più recenti scavi condotti nel territorio dell'Etruria meridionale dalla Soprintendenza in proprio od in collaborazione con Università e Enti amministrativi. Si tratta sia di scavi di ricerca condotti con più campagne, sia di interventi effettuati preliminarmente a lavori pubblici o privati. (Tratto da...)


Casali di Torrimpietra

Nel periodo compreso tra il 13 ottobre 2008 e il 6 ottobre 2009 si sono svolti all’interno dei lotti di terreno di proprietà della Società Casali di Torrimpietra Srl siti in Torrimpietra, Via Castel Lombardo, sondaggi archeologici preventivi ad interventi di edilizia privata. (Leggi…)

Muracciole

Tra dicembre 2009 e febbraio 2010 sono state condotte indagini archeologiche preventive all'interno della lottizzazione "La Sorgente", localizzata lungo la via Aurelia, nell'area denominata "Muracciole" (Fiumicino), che hanno permesso di individuare tre siti d’interesse archeologico: un' area sacra di epoca arcaica, un impianto produttivo e termale di epoca romana servito da un asse viario. (Leggi…)

Torrinpietra - Via della Muratella

Tra il 2008 e il 2009 nei terreni di proprietà della Maccarese 2006 S.r.l., in località Torrimpietra, tra Via della Muratella e l'autostrada Roma-Civitavecchia, sondaggi archeologici preventivi alla costruzione di un polo agro-alimentare hanno evidenziato strutture archeologiche relative ad una fattoria o villa rustica di epoca romana. (Leggi…)

Torrinpietra - Colli delle Tre Cannelle

Grazie alle indagini di archeologia preventiva che la Soprintendenza sta conducendo nel territorio comunale di Fiumicino (interessato da un gran numero di lottizzazioni edilizie) a cura di Daniela Rizzo, nella località compresa tra il km 27 della Via Aurelia e Via della Muratella Mezzana, denominata "Colli delle Tre Cannelle", a circa 4 km dalla costa tirrenica, nel 2009 sono state rinvenute tracce di frequentazione riconducibili alla facies culturale "appenninica" (circa 1400- 1325 a.C.), probabilmente pertinenti ad attività legate alla sussistenza ed allo sfruttamento agricolo, in corrispondenza di una vallecola attraversata dal corso di un antico paleoalveo, la cui incisione è ancora oggi parzialmente visibile lungo le pendici sudovest del colle. (Leggi…)

Aranova

Nel 2010 indagini archeologiche preliminari alla realizzazione di edifici residenziali in un comprensorio privato denominato Consorzio Spadolino, ubicato al Km 24,00 della Via Aurelia in località Aranova, hanno consentito di mettere in luce un importante complesso archeologico, caratterizzato da un tratto basolato della via Aurelia Antica ed una serie di edifici che si affacciavano lungo il tracciato antico. Le tecniche costruttive e il rinvenimento di alcune tegole con bollo di fabbrica suggeriscono un arco cronologico di frequentazione tra il I sec. a.C. al tardo impero, ivi comprendendo anche una fase di fruizione funeraria, testimoniata dalla presenza di numerose sepolture. (Leggi…)

Isola Sacra

I resti animali di età romana rinvenuti a isola sacra

Nel corso di scavi effettuati nel 2011 dalla Soprintendenza Speciale per i beni Archeologici di  Roma, in prossimità dell'antica linea di costa laziale, è stato rinvenuto lo scafo di un’imbarcazione fluvio-marittima, denominata “Isola Sacra 1”, conservato per circa 12 m di lunghezza e 5 m di larghezza. L'imbarcazione è costruita secondo un sistema tipico dell’epoca greco-romana, ed è databile al II sec. d. C. Lo scavo ha permesso di recuperare resti faunistici da almeno quattro livelli: quello relativo al relitto, due livelli di riempimento e un livello di obliterazione dello scafo.

Si tratta quindi di resti ossei precedenti e successivi all'affondamento dell'imbarcazione e risultato, in gran parte, probabilmente di scarichi di un vicino insediamento.

I resti faunistici recuperati si riferiscono esclusivamente ad ungulati domestici: maiale, bue e ovicaprini rappresentati in prevalenza da individui giovani adulti e adulti I.

Sono presenti anche rari resti di equidi. Tra i diversi livelli sono state individuate differenze nei rapporti tra le specie e sono state riscontrare anche particolarità nella rappresentazione delle parti anatomiche. Soprattutto nello strato di obliterazione del relitto si nota un particolare insieme di larghe porzioni craniali di bue e di ovicaprino, associati a numerosi frammenti ceramici.

I diversi rapporti tra le specie animali e la presenza di larghe porzioni di cranio con tracce di macellazione potrebbero indicare, in quest'ultima fase, un utilizzo degli animali diverso da quello esclusivamente alimentare.

 

 

Scavo navi

 

 

Soprintendenza per i Beni Archeologici 
dell'Etruria meridionale
piazzale di Villa Giulia, 9
Tel. (+39) 06 3226571 e fax (+39) 06 3202010
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultima modifica il Giovedì, 01 Maggio 2014 12:52

Banner Vivere Fco

Leggi tutto...

stampaAccadde a Fiumicino 

Ampia selezione di articoli dal 1874 al 2006 da "La Stampa"

Leggi tutto...

 

 

Go to top