Focemicina: scopri il passato

Un viaggio nel passato per far rivivere i ruderi dei Porti di Claudio e di Traiano.

Navigando tra le pagine potrete scoprire i luoghi abitati dai nostri antenati attraverso la ricostruzione virtuale di Portus

Nelle Cronache di Portus potrai rivivere il quotidiano di chi 2000 anni fà abitava il territorio.

Attraverso piccoli dettagli lasciati tra le rovine rimaste a Fiumicino, possiamo capire molto di questa civiltà e comprendere il nostro presente. Buon viaggio!

Fiumicino: vivi il presente

Una finestra interattiva aperta su Fiumicino per conoscere nel dettaglio le risorse di questo territorio.

Lettera ai familiari di Plinio, il Giovane

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Ecco cosa scriveva Plinio il Giovane attorno alla metà del 107, dopo il ritorno di Traiano dalla Dacia.
...Villa pulcherrima cingitur viridissimis agris, imminet litori, cujus in sinu fit cum maxime portus. 
Hujus sinistrum brachium firmissimo opere munitum est, dextrum elaboratur...


Traduzione:
La bellissima villa, circondata da campi verdeggianti, domina la spiaggia, in una insenatura della quale si stà creando in questo momento un porto.
Il lato sinistro di questo, una struttura possente, è già ultimato, il lato destro è in costruzione.
All'ingresso del porto si stà elevando un isolotto, perché si opponga alle onde spinte dal vento, le spezzi e consenta attorno ad esso un sicuro passaggio alle navi.
E' degno d'essere visto il modo come esso viene innalzato: grandi cumuli di massi vi sono trasportati da una larghissima nave; sono accatastati gli uni sopra agli altri, rimangono fissi a cagione del loro stesso peso e fanno crescere poco a poco una specie di diga.
Già spunta e si scorge come un dorso sassoso, che spezza e fa sollevare a grande altezza i flutti che vengono ad urtarlo.
Alto è ivi il fragore e biancheggia il mare d'attorno.
Più tardi si sovrappongono dei blocchi di pietre che, con il procedere del tempo, lo faranno somigliare a un identica isola. Questo porto recherà, e l'ha già, il nome del proprio creatore e tornerà assai utile. Giacche per lunghissimo tratto il litorale non avrà porti e ci si potrà valere di questo riparo.

Data la descrizione assai particolareggiata, si può supporre che il Porto menzionato sia proprio il Porto di Traiano.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

C. PLINII CAECILII SECVNDI EPISTVLARVM LIBER SEXTVS
Plinio il Giovane - Lettere ai Familiari - Sesto libro lettera 31.

Ultima modifica il Lunedì, 24 Aprile 2017 17:05

Banner Vivere Fco

Leggi tutto...

stampaAccadde a Fiumicino 

Ampia selezione di articoli dal 1874 al 2006 da "La Stampa"

Leggi tutto...

 

 

Go to top